Sirio Magazine
Portale di ricerca Astrologica, esoterismo e mistero!

Un ciclone alla Casa Bianca

 

Ha scosso tutti con una campagna elettorale aggressiva, durante la quale ha mandato all’aria i vecchi schemi della politica. Appena insediato alla Casa Bianca, Trump ha mantenuto fede alle promesse, rivoluzionando i precari equilibri della politica mondiale.

di Massimo Michelini

Era già notissimo prima ancora di entrare in politica oltre che per il suo patrimonio a molti zeri, anche per i tre matrimoni tanto pubblicizzati quanto tormentati, per il modo di fare spavaldo se non spaccone e per uno show televisivo in cui selezionava manager, “The Apprentice”.  Molti lo consideravano un uomo molto abile nel fare i propri interessi e pensavano che la candidatura alla presidenza per il Partito Repubblicano fosse un ennesimo modo per mettersi in mostra, destinato a finire presto. La debolezza degli avversari all’interno del partito – poco incisivi e incapaci di resistere alla sua foga oratoria – e l’abilità nel dar voce all’America più conservatrice, gli ha invece spianato la strada per la nomination alla Casa Bianca. Gli stessi fautori della sua posizione politica non pensavano però avesse alcuna chance di vittoria. I sondaggi lo davano, infatti, largamente perdente rispetto alla candidata avversaria, la non troppo amata Hillary Rodham Clinton. In una delle più violente e scorrette campagne presidenziali a memoria d’uomo, un po’ alla volta ha ridotto però lo svantaggio, nonostante emergessero scandali sessuali e finanziari che lo riguardavano. Venivano però alla luce pure gli altarini della Clinton, anche se sembra che fossero frutto di manovre poco pulite dei servizi segreti russi. Già, perché Trump non ha mai negato di stimare molto Vladimir Putin, stima ricambiata da quest’ultimo. Il giorno delle elezioni, a novembre 2016, è accaduto l’impensabile. Grazie al sistema elettorale americano che si basa su un complicato sistema di collegi elettorali e, nonostante la Clinton abbia avuto tre milioni di voti in più, Donald Trump è diventato il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d’America. Promettendo di cambiare radicalmente la politica della Nazione. E non si è trattato solo di parole. Appena insediato ha promulgato un decreto secondo cui i cittadini di sette Stati islamici sospettati di terrorismo non avevano diritto ad entrare negli Usa. Decreto subito annullato da alcuni giudici federali, ma il presidente ha intenzione di recuperare al più presto con nuove iniziative, tutte tese a suo dire a riportare grande l’America.

TRUMP CONTRO TUTTI

Oltre al veto di ingresso negli Usa, Trump ha anche promesso di far costruire un muro anti-immigrati ai confini con il Messico, e di voler rivedere la politica internazionale. Vuole infatti stringere patti con la Russia e forse anche con la Turchia del dittatore Erdogan, ridiscutere le alleanze con la NATO, oltre ai trattati economici con la Cina. Insomma, una vera rivoluzione radicale. Per non parlare dell’assistenza medica gratuita istituita da Obama, che vuole cacciare nella spazzatura, rimettendo anche in discussione la politica ambientale, le estrazioni di petrolio e altro ancora.

E sorvoliamo poi sui rapporti con la stampa, maltrattata e ignorata. Insomma, la diplomazia sta di casa altrove tanto che un altro repubblicano a suo tempo candidato alla Casa Bianca senza successo,

Ed McCain, fortemente critico verso il presidente, ha ipotizzato un inizio di dittatura. Sensazione del resto avuta da molti, forse perché tutti i predecessori di Trump rispettavano molto di più le convenzioni e la forma. Proviamo ad analizzare il tema natale di questo uomo grande e grosso con una capigliatura bionda molto improbabile. Gemelli ascendente Leone, ha un Marte trionfale seduto sull’ascendente, chiaro segnale della sua irruenza, scarsa diplomazia, una sicurezza di sé che rasenta la sfacciataggine. Tutte caratteristiche ribadite da un Sole in Gemelli congiunto a Urano in Decima casa, chiaro segnale di ambizione, opportunismo, voglia di rompere gli schemi. Giove in seconda casa forma poi anche un trigono al Sole, donando la fortuna che Trump ha sempre avuto in tutto quello che ha fatto. A partire dalla situazione economica alla sua nascita, perché già il padre era milionario, e il figlio ha trovato la pappa pronta. Ma ci ha messo pure del suo, riuscendo con la sua irruenza, e anche con una notevole scaltrezza, ad arrivare dove voleva. La Luna in Sagittario opposta al Sole ha fatto sì che due delle sue tre mogli fossero straniere, e che abbia sempre avuto con loro rapporti non idilliaci, almeno nel lungo periodo. Anche con la sensuale e incantevole Melania, la moglie attuale, l’impressione avuta da molti è che ormai i due siano separati in casa, o che almeno la passione non sia più quella di un tempo.

UNA MOGLIE BELLISSIMA

Melania Trump nasce a Novo Mesto, un paesino della Slovenia, il 26 aprile 1970. Il suo vero nome è Melanija Knavs. In quel periodo la Jugoslavia era ancora sotto il regime comunista, e la sua infanzia non è certo delle più ricche. Inizia a fare molto presto la modella, prima trasferendosi in Italia, poi facendo il grande balzo verso

New York. Qui incontra Donald che sta divorziando dalla seconda moglie e, dopo un lungo fidanzamento, si sposano nel 2005, un anno prima della nascita del loro figlio Barron. Secondo l’Astrologia, Melania ha un temperamento controllato e le piacciono gli uomini più grandi di lei, come vuole la congiunzione Sole-Saturno in Toro. Grandi, potenti e ricchi, come suggerisce l’opposizione di Giove al Sole. Venere in Toro le dona poi una tendenza alla stabilità affettiva e il trigono di Urano a Venere suggerisce la capacità di ottenere qualche vantaggio grazie al suo aspetto fisico. Qualche maligno ha addirittura ipotizzato che, prima di incontrare il marito, facesse la escort di lusso, ma pare si tratti di un’inverosimile maldicenza.

Non conoscendo la sua ora di nascita non si ha però né la certezza della domificazione, né la posizione della sua Luna, quasi di certo in Capricorno. Indicatrice perciò di un temperamento controllato, razionale, attento alle questioni di denaro e di potere.

Non sappiamo se ami davvero Trump, ma lui rientra in pieno nella categoria di uomini che possono darle sicurezza. Sotto tutti i profili.

Non deve essere poi semplice restare accanto a un personaggio così istrionico, ma il Plutone molto forte del suo tema natale le conferisce anche una certa astuzia, oltre a grandi ambizioni. Quale altra donna del pianeta avrebbe potuto anche solo immaginare di nascere in un paesino jugoslavo e ritrovarsi poi First Lady dello Stato più influente del pianeta? Lei c’è riuscita e ora, come prevedibile, si scatenano su di lei le malelingue, come vuole il suo Marte in Gemelli leso da Nettuno. Va detto però che la signora Trump conosce almeno cinque lingue, ha un’eleganza impeccabile e finora non ha affatto sfigurato al fianco del marito. Lui sì, gaffeur di natura e tanto irruente da sconfinare spesso e volentieri nel campo della maleducazione.

Per ora a Melania è stato riservato il ruolo di bella statuina, vedremo cosa farà nei prossimi tempi. Non dimentichiamo che non è affatto semplice esercitare il ruolo di moglie del presidente americano.

TRUMP CAMBIERÀ IL MONDO? 

Piaccia o non piaccia, per i prossimi quattro anni Donald Trump sarà presidente degli Usa. Sulla carta potrebbe restare poi al governo per un altro quadriennio, se vorrà ricandidarsi e se il popolo americano lo voterà. Grazie al suo ruolo darà quindi un’impronta forte alla politica globale, assecondando il suo chiaro e dichiarato conservatorismo.  Ossia grande incremento degli armamenti, riduzione dello stato sociale, scarso interesse per le politiche ambientali, chiusura delle frontiere e lotta all’Islam. Ridisegnando poi il quadro internazionale delle alleanze americane se, come ha dichiarato, vuole ridimensionare l’alleanza storica con l’Europa per tendere una mano alla Russia.

Il conservatorismo nel tema natale di Trump è indicato dai pianeti in Cancro e Undicesima casa, quadrati a quelli in Bilancia e Seconda casa, chiaro segnale di attaccamento al territorio e chiusura nei confronti di chi potrebbe rappresentare un pericolo per la sua stabilità economica. Cosa dicono gli astri per il futuro del presidente americano? I transiti sono misti, alcuni molto belli mentre altri sembrano critici. A ricevere gli influssi positivi sono Marte in Leone e la Luna in Sagittario, sostenuti in maniera forte da Urano in Ariete, Saturno in Sagittario e pure da Giove in Bilancia. Stimoli planetari così forti sembrano rafforzare il lato smargiasso e impulsivo di Trump, facendolo esplodere in continue manifestazioni di autorità e autoritarismo. Saturno però si oppone al suo Sole, e forse le azioni attuali non gli porteranno benefici nei tempi lunghi. Urano in Ariete poi colpisce i suoi Venere e Saturno in Cancro oltre a Giove in Bilancia e forse le sue azioni non saranno così efficaci come lui vorrebbe. Plutone poi sta colpendo il suo Giove, e non passa giorno in cui i giornali non riportino critiche anche pesantissime nei suoi confronti. Al momento il presidente alza le spalle e passa al contrattacco, cercando di mettere in ogni modo in difficoltà la stampa. Non è escluso però che questo continuo stillicidio nei tempi lunghi non gli si ritorca contro, e magari raggiunga il suo apice quando Plutone toccherà in pieno i suoi Venere e Saturno in Cancro.

In quel periodo ci sarà anche Saturno in Capricorno, e probabilmente le difficoltà cresceranno.  Aggiungo però che fare il presidente degli Stati Uniti d’America non è una passeggiata per nessuno. Essendo però investito di poteri enormi, capaci di influenzare la vita e la politica dell’intero pianeta, mi auguro che Trump possa governare al meglio, anche per chi ha guardato con grande sospetto alla sua elezione e tuttora resta scettico rispetto alle sue idee. Essendo però uno scaltro e spericolato uomo d’affari, ci si augura che alla fine prevalga il buon senso di chi deve fare finire i bilanci in attivo, quelli suoi e della sua Nazione.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.